innamorati dei sogni
INNAMORATI DEI SOGNI
Annunci

Che cosa vorrebbe dire ai suoi lettori per promuovere il suo romanzo?

Non ho scritto nulla di speciale ma ho narrato una storia con il cuore. Ho voluto scrivere semplicemente di un uomo che riscopre la bellezza dei sogni che aveva lasciato in un cassetto tanti anni prima. Lo scopre innamorandosi e forse alla fine è solo l’amore che può aprire i cassetti dei sogni. Ma l’amore può anche ferire e rendere tristi. Se però i sogni sono riusciti a scappare dal luogo nel quale erano imprigionati allora nulla potrà fermarli!

Sono sicuro che chi ama i romanzi d’amore troverà nel mio libro un buon compagno per una domenica di tranquillità, una serata per dimenticare lo stress del lavoro, un amico per i pomeriggi al parco o semplicemente: una storia per sognare.

Estratto dall’intervista di Susanna Polimanti per Recensione Libri.org

La recensione al libro di: Recensione Libro.it

Il romanzo “Innamorati dei sogni” di Alessandro Sabattini racconta di una grande storia d’amore, non soltanto di quelle che solitamente vivono le persone quando sono intimamente attratte da un’altra persona, ma anche d’amore verso la vita, la natura, il tempo.
Il romanzo di Alessandro Sabattini parla anche di cambiamenti, quelli sempre più evidenti della società moderna. ………….
Per continuare nella lettura della recensione http://www.recensionelibro.it/innamorati-dei-sogni-alessandro-sabattini.html

Le prime 50 pagine del libro…

Le prime 50 pagine del libro…

Ho pensato che potesse essere interessante condividere con voi le pagine iniziali del libro, le prime 50. Alle volte rimango in libreria per ore a leggere e così se poi mi interessa un libro lo prendo e lo porto via… ( dopo averlo correttamente pagato è logico ! ) –

Che dire: Visto che c’era la possibilità vi lascio il link. Se vi piace potete acquistare l’e.book o prenotare il libro in libreria o su uno store online..

Se non vi piace, beh… mi avrete letto e sono ugualmente felice di avevi fatto compagnia per il tempo che avete dedicato a me.

Un saluto,

Alessandro